Trovato il testamento

Esce in una dichiarazione di Italia Nostra che una ricercatrice, FRANCESCA DI CASTRO, ha trovato il testamento. Troviamo un traduttore, SEBEASTIANO BISSON, che di corsa inizia la traduzione dal latino notarile. Continuiamo a cercare.. dopo qualche giorno scopriamo che non si tratta del testamento… ma troviamo il documento..

La difficoltà di tutto ciò era AGIRE E MANTENERE VIVO L’INTERESSE della stampa senza avere né la legittimazione come erede, né il documento di donazione UNA PARTITA A POKER SENZA AVERE LE CARTE GIUSTE.

Di nuovo portiamo il documento a tradurre .. ci vuole tempo: la scrittura non è chiara e traspare “recto verso”..

IL TEMPO STRINGE, i medici, i pazienti, gli infermieri sono sempre più avviliti.

I politici sono latitanti, solo fumose promesse, io continuo ad attaccare MARRAZZO sulla stampa, ma NESSUNO DEGLI AMMINISTRATORI VIENE ALL’OSPEDALE.

Parte della DONAZIONE viene tradotta da BISSON e facciamo una conferenza stampa a SANTA MARIA DEL POPOLO.

STANDING OVATION DOPO LA LETTURA DEL LASCITO.

Mancano pochi giorni.

I malati vengono trasferiti in fretta e furia … non tutti perché per i DIALIZZATI non si trovano i posti… il San Giacomo è l’ospedale di riferimento della regione Lazio per la Nefrologia e la DIALISI PERITONEALE.

Mentre sono all’interno dell’Ospedale ricevo una telefonata strana di uno che mi dice che FAZIO mi vuole vedere, non so chi sia Fazio poi mi dicono che è il sottosegretario alla Sanità, FERUCCIO FAZIO.

Mi viene in mente che lo conosco, lo chiamo sul suo cel che mi era stato dato.. era mercoledì, il giorno prima ossia 10 giorni prima della chiusura MARRAZZO si era degnato di venire a parlare al personale medico presenti anche io e Polimnia seguito da tutto il consiglio direttivo della Regione dopo essere stato contestato sotto all’Hotel dei Principi.

ALEMANNO MAI VISTO.

Dico a Fazio che la situazione è drammatica, che è necessario concedere una proroga, mi invita per un incontro da lui, spero subito, invece me lo dà per il mercoledì sera della settimana dopo, ossia due giorni prima della chiusura……

Vado all’incontro con Fazio al MINISTERO Esprimo il mio pensiero e la follia di quella decisione…………

UN OSPEDALE INTERAMENTE RISTRUTTURATO, ATTREZZATO PER IL PIANO PEMAF ANTITERRORISMO CON REPARTI DI ECCELLENZA LETTERALMENTE SABOTATO DALLA REGIONE CON UN AGGRAVIO DI COSTI E DI PERSONALE …….. VIENE CHIUSO !!!!!!

Non mi sta neanche a sentire .. e mi presenta, sulla base del lascito del Card. Salviati, una proposta alternativa … un RSA.

NON MI DA’ ALTERNATIVE.

DUE GIORNI DOPO … LA CHIUSURA..

Leave a Reply