La storia

BREVE STORIA DELL ARCISPEDALE SAN GIACOMO

  • 1339 fondazione dell ospedale
  • 1451 bolla di Niccolo V Papa: ospedale affidato alla confraternita di Santa Maria del popolo
  • 1515 bolla di Leone X <<salvatoris nostri>> del 19 luglio: l’ospedale viene destinato all’esclusivo ricovero degli <<incurabili>> con il rango di arcispedale
  • 1584 radicali lavori di rinnovamento dalle fondamenta per iniziativa diretta del cardinale Antonio Maria Salviati, progettati da Francesco Capriani da volterra ed eseguiti dall architetto Bartolomeo Grillo. Con due corsie parallele procedenti dal corso a via Ripetta e con il braccio trasversale, ll’ospedale viene ad assumere una forma ad h (vedi piante del Tempesta 1593)
  • 1659 nuovi statuti del venerabile arciospedale di S. Giacomo in Augusta
  • 1780 per volere di Pio VII su proposta del Card. Rezzonico viene costituito il teatro anatomico (sala Lancisi) e potenziato il servizio chirurgico.
  • 1808 durante l’occupazione francese viene sciolta la confraternita di Santa Maria del popolo e di San Giacomo che non si ricostituira piu
  • 1831 sono chiamate al San Giacomo le suore di misericordia
  • 1850 Pio IX istituisce una commissione unica centrale per la gestione di tutti gli ospedali romani. Pper quanto riguarda il San Giacomo fa eseguire lavori per una migliore sistemazione dei servizi, in particolare vengono potenziati i servizi chirurgici
  • 1870-1885 dopo il passaggio di Roma all Italia, l’ospedale è sede dell’insegnamento universitario e vi insegnano Costanzo Mazzoni e Francesco Durante.
  • 1896 con la legge n.138 del 1896 il San Giacomo entra a far parte del Pio Istituto di Santo Spirito ed oo.rr. di Roma
  • 1915-1919 l’ospedale viene utilizzato per il ricovero dei feriti e malati di guerra e per i malarici dell’agro romano.
  • 1929 insieme all’ospedale della consolazione viene trasformato in ospedale del pronto soccorso
  • 1953-1970 il Pio Istituto di S.Spirito su progetto dell ing. Carlo Gasbarri fa eseguire una completa trasformazione e rinnovamento
  • 1970-1973 recupero e ristrutturazione degli edifici su via Ripetta e costruzione del nuovo e modernissimo reparto ortopedico traumatologico
  • 1983 proseguono i lavori di assestamento interno
  • 2004-2008 ristrutturazione integrale dell ospedale San Giacomo ed acquisto di moderna tecnologia medica.
  • Nel luglio 2008 l’ospedale è ultimato, manca solo linaugurazione ufficiale del day hospital e della farmacia interamente computerizzata. Tutti gli altri reparti, tra cui gastroenterologia, prontosoccorso, rianimazione di 12 letti.. una delle migliori della sanità europea, oncoematologia, diagnostica ecc tutti reparti inaugurati dl Presidente regione Lazio nei due anni precedenti
  • 11 agosto 2008 con legge regionale articolo 64 la giunta regionale adotta gli atti necessari alla chiusura dell ospedale San Giacomo. Il Presidente della regione Lazio, che fino a pochi mesi prima inaugurava i reparti, delibera con la giunta la sua chiusura entro il 31 ottobre 2008

IN DUE MESI CHIUDE UN OSPEDALE INTERAMENTE RISTRUTTURATO CHE HA ALLE SPALLE 700 ANNI DI VITA.